I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo sito. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Leggi i dettagli
     Ricerca Olistica per
l'Evoluzione dell'Anima     

/|\     Venerdì 17 Agosto 2018     /|\     28 Edrini     /|\     17 utenti connessi     /|\



EVENTI & CORSI

Purificazioni della Luna


Corso E.d.M.O.


Corso E.d.E.N. 1Lv


Serate Gratuite di Scambio ReiKi


Serata Gratuita di Meditazione









Log-In
Druidismo - Il Calendario Gallico di Coligny

Genere: appunti di ricerca - 2m 15s
Descrizione: presentazione di libri legati al Druidismo

Frammenti di Tempo & Saeculum 69
Un’intuizione, una possibile interpretazione per rimettere in movimento il Calendario Gallico, un antico modo di scandire il tempo legato ai cicli della Luna e del Sole in uso presso i Celti più di duemila anni fa. Con questi brevi saggi ho voluto ripercorrere i passi e le difficoltà che hanno dovuto affrontare i creatori del primo calendario lunare, a partire da una durata del mese sinodico incostante per arrivare all’allineamento con il ciclo delle stagioni, ed infine scoprire che bastano poche regole pratiche dettate dal buon senso per tornare a vedere il mondo con gli occhi dei Druidi.

Disponibili su:
www.lulu.com
www.amazon.it
      



Tratto da wikipedia:

"Il calendario Gallico di Coligny è un'epigrafe in lingua gallica incisa con caratteri latini su tavola in bronzo, risalente alla fine del II secolo d.C., contenente un antico calendario gallico rinvenuto nel 1897 a Coligny, nei pressi di Lione. E' costituito da una lastra di bronzo lunga 148 cm e alta 90 di cui si conservano 73 frammenti; presenta sedici colonne con i mesi per un arco di tempo di cinque anni solari. Il calendario Gallico di Coligny, con le sue 2021 righe distribuite su 16 colonne, è il documento più cospicuo, per estensione del testo, tra le peraltro rare testimonianze scritte delle lingue celtiche continentali. Il calendario rappresenta tutti i mesi dell'anno celtico, di 30 o 29 giorni, divise in due quindicine numerati in cifre romane (15+15 o 15+14) con annotazioni relative alle feste o all'indicazione dei mesi buoni (nel senso di "completi", indicati dalla parola MAT(U) sul calendario per i mesi pari) e cattivi (nel senso di "incompleti", indicati dalla parola ANM (ATU), per i mesi dispari). Ciascun giorno, corrispondente a una riga, è preceduto da un foro in cui inserire il segnacolo e seguito dalle varie annotazione relative a quel giorno: possono distinguersi alcune più frequenti come D MB e D AMB. In un solo caso l'annotazione è esplicita: Atenoux. Le annotazioni si fanno più fitte nei due mesi intercalari, andando a occupare più righe. La sua impostazione corrisponde a un sistema lunisolare molto complesso, che presuppone una conoscenza secolare dei moti degli astri, come pure la capacità di costruire modelli matematici che ne descrivano le regole. Segue, come dice Cesare a proposito della misurazione del tempo presso i Galli, un corso lunare e perciò ha solo 355 o 385 giorni, il che spiega perché ci siano cinque anni: ogni 30 mesi si rendeva necessario l'inserimento di un mese intercalare (Sonnocingos), di cui bisognava tener conto, portando il computo dei giorni a 385. I mesi intercalari, sull'arco di 5 anni, erano quindi due: essi si inserivano all'inizio del lustro e a metà del terzo anno. Grazie a esso ci sono pervenuti i nomi dei 12 mesi ordinari celtici, indicati per esteso o in abbreviazione all'inizio di ciascun periodo: Samonios, Dumannios, Riuros, Anagantios, Ogronios, Cutios, Giamonios, Simiuisonna, Equos, Elembiu, Aedrinios, Cantlos. Ci fornisce inoltre la sola menzione esplicita di una festività celtica, il trinox samoni (che cadeva nel mese di Samonios), equivalente alle tre notti di Samhain del calendario irlandese; il quindicesimo giorno del mese era chiamato Atenoux (col significato, forse, di ritorno al periodo buio), e divideva il mese in due quindicine, la prima chiara (segnata dal plenilunio) e la seconda scura (novilunio), di 14 o 15 giorni."


Corso E.d.M.O.
Genere: pubblicità - 3m 48s Descrizione: presentazione del corso di rapporto E.d.M.O. Luogo e Data: Manerba del Garda (BS), 18 novembre 2015 Questo corso si occupa del rapporto tra torì e ukè, tra ...segue




Cos'è Ricerca Olistica?
Genere: domande - 9m 53s Descrizione: chiarimenti su cosa sia il progetto Ricerca Olistica Luogo e Data: Manerba del Garda (BS), 5 novembre 2015 Ammetto che mi è un po' difficile spiegare a parole c...segue




Ricerca Olistica nasce da un percorso di crescita interiore, un'Evoluzione personale aiutata dagli strumenti del mondo olistico ma con un'attenzione particolare verso lo sviluppo dell'individuo nella sua completezza fisica emotiva ed energetica. Non eseguo trattamenti o massaggi con finalità medica, curativa, riabilitativa fisica o psichica, ed il fatto che molte volte durante un processo evolutivo si possano riscontrare la sparizione dei sintomi ed un profondo stato di benessere è da considerarsi un piacevole effetto collaterale. Questo sito non rappresenta in alcuna parte una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica né è da considerarsi un mezzo di informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001. Tutti i dati forniti dal visitatore durante l'utilizzo delle pagine interattive saranno trattati nel rispetto del D.lgs 196/2003 sulla tutela dei dati personali, inoltre questo sito utilizza cookie tecnici (non di profilazione) per permettere l'utilizzo di servizi online, l'utilizzo di qualsiasi elemento della pagina costituisce consenso all'utilizzo di questi cookie (vedi informativa privacy).
Ricerca Olistica
Via I Maggio, 31
Manerba del Garda
Skype Messenger FaceBook Waze
What's App Face Time Twitter Trip Advisor iCalendar
Telegram You Tube Google Plus Feed RSS
I numeri ed i contatti sopra riportati sono da utilizzare solo ed esclusivamente per richiedere informazioni e per prenotare trattamenti.