I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo sito. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Leggi i dettagli
     Ricerca Olistica per
l'Evoluzione dell'Anima     

/|\     Venerdì 23 Febbraio 2018     /|\     29 Ogronnios     /|\     4 utenti connessi     /|\

EVENTI & CORSI

Corso E.d.E.N. 1Lv


Purificazioni della Luna


Serata Gratuita di Scambio ShiAtsu


Corso E.d.M.O.


Serata Gratuita di Scambio Olistico


Serata Gratuita di Meditazione


Serate Gratuite di Scambio ReiKi





  druidismo
  naturismo
  sacra unione



Log-In
Druidismo
L'argomento, per quanto possa sembrare non inerente alle discipline olistiche, assume un valore fondamentale in quanto il druidismo* riassume in se uno stile di vita ed un modo di rapportarsi con la natura in tutte le sue forme, ed in tutte le sue energie, all'insegna dell'armonia.

Interesse verso la natura, l'infinito... e oltre
Le prime esperienze che posso definire, con gli occhi di oggi, druidiche risalgono alla mia infanzia. Fin da piccolo guardavo al mondo naturale con interesse, il desiderio di imparare i vari segreti delle piante, come farle crescere, come curarle, ma anche i segreti legati alle energie più sottili che già percepivo presenti in un qualcosa che andava oltre alla semplice materia.
Crescendo venni in contatto con alcuni praticanti di religioni neo-pagane, in buona parte figli dell'era new-age, wicca ed altre forme di stregoneria moderna e neo-druidi che si rifacevano ad antiche tradizioni riscoperte e rielaborate in chiave moderna. Tra questi due filoni filosofico-religiosi compresi poi di appartenere più al mondo del druidismo.

Una via di ricerca, uno stile di vita... fino alla scintilla
Cosa sia per me il druidismo e come lo vivo non è facile da spiegare, per questo preferisco riportare la storia di Taliesin (mago Merlino) in una delle tante versioni che si possono trovare su un qualsiasi motore di ricerca:

Taliesin iniziò la sua vita con il nome di Gwion Bach, era un giovane servo dell'antica e potente casata della maga Ceridwen.
Ceridwen aveva due figli, una bambina bellissima, ed un figlio molto brutto, di nome Morfran; il suo aspetto era cosi sgradevole che nessuna magia lo poteva migliorare, perciò la madre decise di fargli il dono della saggezza come compensazione per il suo aspetto. In un magico calderone preparò una pozione, che avrebbe dovuto bollire per un anno e un giorno. Un uomo cieco di nome Morda si sarebbe dovuto occupare del mantenimento della fiamma mentre al giovane Gwion Bach fu affidato il compito di mescolare la pozione aggiungendo acqua all'occorrenza. Ceridwen aveva espressamente vietato di assaggiarla in quanto solo le prime tre gocce avrebbero donato la saggezza, il resto di sarebbe trasformato in un veleno mortale. Ma il caso volle che mentre Gwion rimestava, tre gocce bollenti schizzarono fuori dal calderone ustionandogli la mano; istintivamente il ragazzo si portò la mano alla bocca per lenire il dolore, ed istantaneamente ottenne una saggezza e una conoscenza ineguagliabili.
Fu allora che si accorse di aver disobbedito al volere della sua padrona e che difficilmente sarebbe stato risparmiato dalla sua furia, così fuggì immediatamente. Come Ceridwen si rese conto di quello che era avvenuto, iniziò ad inseguirlo non potendo permettere che un umile servo avesse accesso a un potere cosi grande; ma non appena raggiunse Gwion, questi si trasformò in un coniglio, per sfuggirle più alacremente (il dono della pozione comprendeva, infatti, anche la magia, in quanto considerata indice di enorme saggezza). In tutta risposta Ceridwen assunse le sembianze di un cane, e la fuga quindi proseguì. Incrociato un fiume, Gwion cercò di trovarvi scampo tramutandosi in pesce, ma la maga continuò ad inseguirlo nelle spoglie di una lontra. In seguito Gwion decise di diventare un uccello ma Ceridwen, pervicace, si tramutò in un falco. Infine, visto un granaio, Gwion vi giunse in picchiata, e qui si tramutò in un chicco di grano, sperando di confondersi tra gli altri, ma Ceridwen trasformata in una chioccia si mangiò tutti i chicchi compreso Gwion.
Dopo qualche mese, però, Ceridwen si accorse di essere incinta dello stesso seme di Gwion, che stava germogliando dentro di lei. Decise quindi di attendere la nascita per uccidere il bambino, ma una volta datolo alla luce, questi era così bello che non ebbe cuore di proseguire nel suo proposito, decise invece di lasciarlo al suo destino mandandolo alla deriva nel mare dentro una borsa di pelle.
Il piccolo Gwion, quindi, fu ritrovato da Elphin, il figlio di Gwyddno Garanhir, Signore di Ceredigion, mentre pescava dei salmoni. Fu cosi sorpreso dal biancore della fronte del bambino che non appena la vide esclamò: ''tal iesin'', che significa ''fronte scintillante''.


Era nato mago Merlino.

Un percorso evolutivo
Gwion Bach inizia il suo viaggio come un servitore di Ceridwen, incaricato di mescolare la pozione durante tutta la preparazione che sarebbe durata un anno ed un giorno; questa prima fase richiama l'inizio di ogni percorso di ricerca... una fase costituita dall'osservazione e dallo studio... un lento ma fondamentale processo in cui si acquisiscono nozioni da più fonti. E' il primo approccio, un approccio razionale al mondo ed alla natura, una via di ricerca della comprensione del tutto.
Gwion beve accidentalmente le tre gocce della pozione acquisendo la saggezza, una profonda conoscenza che porta ad un grande potere che gli permette di tramutarsi in lepre, in pesce ed in uccello nella speranza di sfuggire a Ceridwen; questa seconda fase richiama il fare esperienza, testare se quanto imparato funziona scoprendone i limiti. E' il secondo approccio, far calare nella propria vita e ne quotidiano le scoperte acquisite, uno stile di vita scelto razionalmente ma che si protende verso la fiducia nel fare la cosa giusta anche se non la si comprende pienamente.
Ma ora che abbiamo la conoscenza e sappiamo metterla in pratica ci manca solo una cosa per divenire Taliesin... infatti è solo con l'ultima trasformazione in chicco di grano che Gwion può evolvere rinascendo trasformato, arrivando alla comprensione, al significato profondo dietro alla conoscenza, uno stato che in altre religioni viene identificato nell'illuminazione, la fronte scintillante, ''tal iesin''.
Come ci viene riportato dagli storici del tempo, l'apprendistato di un druido iniziava in giovane età e durava un ventennio; l'antico sapere veniva tramandato in forma orale e quello che è rimasto a distanza di 2000 anni è disciolto nelle leggende e nelle tradizioni dei nostri nonni. Ma nulla è andato perduto, lo spirito di ricerca ed il desiderio di comprensione del mondo che ci circonda è ancora forte e si rinnova nelle nuove generazioni, quindi non ci resta che guardare il mondo con gli occhi dei druidi per riscoprire l'antico sapere e tornare in contatto col nostro essere ''fronti scintillanti''.

Note:
* il druidismo è una religione parte del fenomeno cosiddetto di ''neopaganesimo'', basata sulla religione celtica e specificamente sulla sapienza druidica. Si tratta di un insieme di ordini druidici e associazioni religiose sorte in principio nelle Isole Britanniche e in Bretagna (Francia) e successivamente anche in diverse regioni della Spagna, in Austria e in Italia settentrionale. (tratto da Wikipedia)


Naturismo
Tante possono essere le ragioni per abbracciare uno stile di vita naturista*, per alcuni è una sorta di liberazione dalle catene della società, per altri un piacere profondo nel vivere ogni esperienz...segue




Sacra Unione
Matrimonio Celtico La Sacra Unione è la manifestazione alla propria comunità, ed al mondo naturale, di una promessa d'amore e di convivenza. I riti moderni che passano sotto il nome di "Matrimonio Ce...segue




Ricerca Olistica nasce da un percorso di crescita interiore, un'Evoluzione personale aiutata dagli strumenti del mondo olistico ma con un'attenzione particolare verso lo sviluppo dell'individuo nella sua completezza fisica emotiva ed energetica. Non eseguo trattamenti o massaggi con finalità medica, curativa, riabilitativa fisica o psichica, ed il fatto che molte volte durante un processo evolutivo si possano riscontrare la sparizione dei sintomi ed un profondo stato di benessere è da considerarsi un piacevole effetto collaterale. Questo sito non rappresenta in alcuna parte una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica né è da considerarsi un mezzo di informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001. Tutti i dati forniti dal visitatore durante l'utilizzo delle pagine interattive saranno trattati nel rispetto del D.lgs 196/2003 sulla tutela dei dati personali, inoltre questo sito utilizza cookie tecnici (non di profilazione) per permettere l'utilizzo di servizi online, l'utilizzo di qualsiasi elemento della pagina costituisce consenso all'utilizzo di questi cookie (vedi informativa privacy).
Ricerca Olistica
Via I Maggio, 31
Manerba del Garda

329.9573282
solo messaggi
Skype Messenger FaceBook Waze
What's App Face Time Twitter Trip Advisor iCalendar
Telegram You Tube Google Plus New Life Radio Feed RSS
I numeri ed i contatti sopra riportati sono da utilizzare solo ed esclusivamente per richiedere informazioni e per prenotare trattamenti.